“Il buon Dio ci ha donato la musica per armonizzarci con la terra” Igor Stravinskij

 L’essere umano non ascolta soltanto con le orecchie, ma con il corpo intero.
Attraverso il lavoro con la lira,  il pianoforte, il flauto dolce e  le percussioni, viene risvegliata la coscienza negli arti e sviluppata la motricità fine. Il respiro si armonizza, in modo incosciente.
Il calore scorre al cuore e al sistema del ricambio, portando salute e vitalità.
Esercitando il ritmo e la battuta, raggiungiamo la sorgente primigenia naturale dell’essere umano. Suonando le percussioni viene attivato e ritmizzato il sistema ritmico (cuore e respiro) e il sistema metabolico. Attraverso gli esercizi si mira anche a sviluppare la memoria delle dita-il ricordo nella motricità fine. 

Per informazioni:  mail@artvoce.it     Telefono: 3381123987